Si invitano i passeggeri a recarsi in aerostazione con congruo anticipo rispetto all’orario di partenza

Qualità dell'aria

La valutazione della qualità dell'aria nelle vicinanze dell'Aeroporto appare estremamente complessa in quanto influenzata da molti fattori, che solo in parte rientrano sotto il diretto controllo della Società di gestione aeroportuale.

Gli effetti sull’atmosfera generati dallo scalo aeroportuale di Bergamo vanno a sommarsi a quelli già presenti in un contesto fortemente urbanizzato, caratterizzato da numerose attività industriali ed infrastrutture di trasporto su gomma.

L’attenzione di SACBO in merito a questa matrice ambientale si sviluppa su due aspetti: la stima delle emissioni di sostanze inquinanti prodotte dall’attività aeronautica in atmosfera ed il monitoraggio delle relative dispersioni a livello locale.

Inventario delle Emissioni INEMAR

In merito alla stima delle emissioni di sostanze inquinanti prodotte dall’attività aeronautica in atmosfera, SACBO ha preso a riferimento ed analizzato i dati forniti nell’ultimo Inventario delle emissioni in aria della Regione Lombardia (INEMAR) redatto da ARPA Lombardia, relativo all’anno 2012 e pubblicato nel 2015.

INEMAR rappresenta una stima delle emissioni dei principali inquinanti prodotti dalle diverse attività in Lombardia, tra le quali quelle prodotte dall’attività aeronautica. I dati rappresentano le migliori stime effettuate da ARPA Lombardia e Regione Lombardia, relative al 2012. Si sottolinea come INEMAR consideri all’interno della voce ‘traffico aereo’ sia le emissioni prodotte dalla movimentazione degli aeromobili, sia quelle prodotte dalle attività di terra a supporto degli stessi ad esempio (carico e scarico bagagli, imbarco e sbarco passeggeri, etc).

L’attenzione è stata focalizzata sui principali inquinanti presenti in concentrazioni significative in atmosfera ed in particolare: CO (monossido di carbonio), NOX (Ossidi di Azoto), PM10 (Particolato atmosferico fine), Precursori O3 (Precursori Ozono). A questi si aggiungono le emissioni relative ai gas serra, espressi in tonnellate di CO2 equivalente. L’insieme di tali gas comprende in particolare la CO2 stessa, il CH4 (metano) ed il N2O (protossido di azoto).

Le emissioni relative all’attività aeronautica risultano particolarmente contenute se si confrontano con la totalità delle emissioni in atmosfera prodotte dalle principali sorgenti emissive considerate nella Provincia di Bergamo. Il contributo emissivo aeronautico risulta dell’ordine del solo 1% per la quasi totalità degli inquinanti considerati.

Fonte: ARPA LOMBARDIA (2015),
INEMAR, Inventario Emissioni in Atmosfera: emissioni in Regione Lombardia nell'anno 2012
ARPA Lombardia Settore Monitoraggi Ambientali
Elaborazione: SACBO SpA 

Come ulteriore approfondimento, le emissioni aeroportuali sono state confrontate con le emissioni prodotte dai Comuni nelle immediate vicinanze dello scalo effettivamente sorvolati dagli aeromobili in decollo ed atterraggio ad una quota inferiore ai 3.000 piedi. Tale altezza rappresenta, a livello internazionale, il riferimento al di sotto del quale vengono computate le emissioni aeree su scala locale. In particolare i Comuni considerati sono: Dalmine, Lallio, Stezzano, Azzano San Paolo, Bergamo, Orio al Serio, Grassobbio, Seriate, Brusaporto, Bagnatica, Costa di Mezzate, Chiuduno, Grumello, Carobbio degli Angeli, Bolgare.

Come ben si evince dal grafico seguente, il contributo emissivo dell’attività aeronautica rispetto alle altre sorgenti, anche considerando il solo territorio circostante lo scalo, va dall’1.7% per il PM10 al 10.3% per gli ossidi di azoto.

Fonte: ARPA LOMBARDIA (2015),
INEMAR, Inventario Emissioni in Atmosfera: emissioni in Regione Lombardia nell'anno 2012
ARPA Lombardia Settore Monitoraggi Ambientali
Elaborazione: SACBO SpA


Monitoraggio

Come ulteriore conferma delle valutazioni appena citate, da diversi anni SACBO effettua sul territorio campagne di monitoraggio della qualità dell’aria, con il supporto di ARPA Lombardia.

I dati rilevati da ARPA riferiti a stazioni di misura nelle immediate vicinanze dell’aeroporto non mostrano alcun picco di inquinamento correlabile al traffico aereo, né differenze significative da quanto misurato da altre cabine analoghe della rete di monitoraggio provinciale dell’ARPA.

I risultati di tali monitoraggi sono consultabili sul sito web dell'Agenzia, nell'area dedicata al monitoraggio dell'inquinamento atmosferico, al seguente indirizzo: www.arpalombardia.it