Si invitano i passeggeri a recarsi in aerostazione con congruo anticipo rispetto all’orario di partenza

Safety

Safety Assurance

➵   Disposizioni sull’uso di alcol, stupefacenti e medicinali

Ai sensi della normativa vigente, Sacbo stabilisce che sono espressamente vietati durante l’orario di servizio la somministrazione e l’assunzione di sostanze alcoliche, l’uso di droghe e l’assunzione di medicinali che possono influire negativamente sulle capacità psico-fisiche degli operatori in modo tale da compromettere la sicurezza delle operazioni aeroportuali oltre a quella personale.

Chiunque, per motivi diversi, debba assumere medicinali psicoattivi, è tenuto ad informare immediatamente il medico competente.

E’ vietato a chiunque di intraprendere le attività operative se non in condizioni psico-fisiche adeguate.

Al fine di ottemperare a quanto disposto, tutti i soggetti operanti in airside devono adottare proprie procedure con le quali vietare al proprio personale – ivi compreso il personale di eventuali subappaltatori o fornitori - l’espletamento delle attività lavorative sotto l’effetto delle suddette sostanze, nonché il loro consumo durante le ore di servizio in aeroporto.

Ferme restando le responsabilità di ciascuna organizzazione al rispetto della normativa nazionale vigente in materia, Sacbo verifica che i sopracitati soggetti emanino e applichino proprie procedure in conformità a quanto previsto dal Regolamento (UE) n.139/2014 - ADR.OR.C.045 e alla presente procedura e, in particolare, che provvedano ad informare il proprio personale sul divieto d’uso di alcol, droghe e medicinali che possono influire negativamente sulle loro capacità psico-fisiche e sui rischi ad essi associati; in tal senso, Sacbo attiva un controllo preliminare anche tramite un audit di compliance.

In caso di affidamento a Società o a soggetti terzi di attività che prevedano l’ingresso in airside, il committente deve prevedere una clausola che richiami al rispetto della procedura in oggetto, riportata chiaramente nel contratto; va infatti considerato che, sia a tutela della safety aeroportuale che a tutela dell’incolumità e della salute dei lavoratori e di terzi, nessun lavoratore in stato confusionale e/o con difficoltà psico-motorie occasionali, pertanto non dovute a diverse abilità già note, può continuare l’espletamento delle mansioni allo stesso affidate.

Pertanto, qualora un operatore che stia svolgendo la propria mansione in airside, rilevi che altro personale stia operando in condizioni psico-fisiche non idonee, prevedere una segnalazione tempestiva al responsabile della persona interessata che, in caso di riscontro positivo, deve provvedere all’allontanamento immediato dall’attività del soggetto, nel suo interesse e di quello della safety delle operazioni.

➵   Segnalazione eventi di safety

Tutti gli eventi di safety devono essere segnalati al Safety Manager mediante il modulo GSR (Scaricabile anche dal Regolamento di Scalo – Allegato 4), che deve essere compilato ed inoltrato quanto prima secondo le modalità indicate di seguito:

   - in formato elettronico: alla casella e-mail safety@sacbo.it accessibile anche dall’esterno;

   - in formato cartaceo: direttamente presso l’Unità Safety (Palazzina Direzione)

Il GSR è inviato automaticamente al Safety Manager tramite la casella safety@sacbo.it; in caso di assenza del S.M., il GSR viene gestito dai collaboratori.

In caso di trasmissione del GSR tramite fax, lo stesso viene trasmesso alla segreteria Sacbo (fax 035-326339), che provvede a convertirlo in file elettronico e ad inviarlo a SFY per il successivo inoltro come sopra descritto.

Quanto espresso, relativo alle segnalazioni, si può riassumere come segue:

➵   Fornitori e soggetti terzi

A seguito di formalizzazione di un contratto, Sacbo programma un audit o una ispezione attraverso il suo Compliance Monitoring, al fine di verificare la sussistenza dei requisiti applicabili; in tal senso, Sacbo ha facoltà di accesso ai locali e alla documentazione del fornitore.

I requisiti includono la facoltà all’accesso anche da parte di ENAC.